FLY

Cathay: diretto casa-volo

Cathay Pacific, il treno Italo e Sea aprono alla mobilità integrata. I viaggiatori intercontinentali di Toscana ed Emilia Romagna vanno (e tornano) gratis da casa a Malpensa


Cathay Pacific Airways, NTV e SEA annunciano un accordo innovativo che offre ai passeggeri in partenza per Hong Kong e tutte le altre destinazioni del grande network di Cathay Pacific un nuovo servizio di mobilità integrata.

Se la mobilità integrata è “la” sfida che si impone al settore dei trasporti, questo accordo consente di vincere tale sfida già nel presente grazie all’unione di tre eccellenze della mobilità in Italia. L’accordo inoltre dà un senso ancora più concreto al concetto di “fare sistema in Italia” e pone l’accento sul viaggiatore, sul suo benessere e comfort a terra come a bordo.
Grazie alla partnership con NTV e al prezioso supporto di SEA prendere un volo intercontinentale con Cathay Pacific diventa ancor più semplice anche per chi risiede al di fuori dell’area milanese. In un’ottica di trasporto integrato si fonde la tratta ferroviaria di Firenze e Bologna operata da NTV a quella aerea dei voli intercontinentali in partenza verso Hong Kong, la “Porta D’Oriente”.

I viaggiatori possono quindi usufruire di un circuito completo di servizi che agevolano l’avvicinamento a Milano Malpensa e il tempo di attesa in aeroporto. Nello specifico, Cathay Pacific offre un transfer gratuito sui treni ad alta velocità Italo per i passeggeri in partenza dalle stazioni ferroviarie di Firenze e Bologna fino alla stazione di Milano Porta Garibaldi. Qui i passeggeri, a seconda della classe di volo, troveranno un’auto con conducente o un minivan che li accompagnerà fino al Terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa.

Commenta Silvia Tagliaferri, Sales & Marketing Manager Cathay Pacific Italia: «Abbiamo pensato a questo servizio di avvicinamento facile a Malpensa da Firenze, Bologna e quindi dalle rispettive regioni mettendo a punto un sistema di mobilità integrata e comoda che tenesse conto delle coincidenze degli orari. Si parte da Santa Maria Novella e da Bologna Centrale, si arriva a Milano Garibaldi e da lì in minivan (o limousine) si va dritti a Malpensa dove attende il volo per Hong Kong o per le altre destinazioni intercontinentali di Cathay Pacific. Lo stesso accade al ritorno. Lo staff della compagnia organizzare tutto in base alla classe di viaggio: chi compra un biglietto in business, arriva a Malpensa in prima su Italo e poi prosegue in Mercedes. Il tutto senza alcun aumento del costo del biglietto».

Le aree di Bologna e Firenze sono senza dubbio due importanti centri urbani cui fanno riferimento i bacini di utenza dell’intera Emilia Romagna e Toscana, cioè circa 300 mila passeggeri all’anno. In quest’ottica, per Cathay Pacific Italia è essenziale agevolarne l’avvicinamento a Milano Malpensa, sia per i viaggi business che leisure. Grazie all’accordo con NTV (la società che gestisce il treno Italo) e al supporto di SEA (che gestisce l’aeroporto di Malpensa) si offre un servizio integrato senza precedenti in Italia.

“Italo è il treno più moderno d’Europa – dichiara Edmondo Boscoscuro, Responsabile Vendite di NTV – ed è nato per soddisfare le esigenze di tutti i viaggiatori: dal pendolare sulle tratte brevi, al viaggiatore intercontinentale che per raggiungere gli aeroporti sceglie NTV. La nostra azienda sta sviluppando una serie di progetti di mobilità integrata per facilitare la mobilità nel Paese sia al passeggero italiano sia al turista straniero. La partnership con una prestigiosa compagnia come Cathay è la riprova di questa volontà oltre che delle qualità del nostro treno. L’accordo è il frutto di una volontà ferma, e per realizzarlo siamo ricorsi a una creatività che potremmo definire artigianale. Ma intanto ce l’abbiamo fatta e il prossimo passo sarà quello di agevolare l’avvicinamento a Malpensa del bacino di utenza del Piemonte. Dal 5 dicembre infatti parte anche la linea ad alta velocità Milano-Torino. Ovviamente l’obiettivo a lungo termine è quello di portare Italo direttamente all’hub, ma intanto i primi passi sono stati compiuti in tempi record”.

Il nuovo servizio di mobilità integrata converge quindi su Malpensa, riconfermando il ruolo di primaria importanza dello scalo milanese per i voli intercontinentali.
“Sono soddisfatto che SEA e l’aeroporto di Milano Malpensa, insieme ai partner Cathay Pacific e NTV, annoveri un nuovo primato per quanto riguarda la connettività diretta al nostro Terminal” – dichiara David Crognaletti, Direttore Aviation Business Development SEA.

Il futuro, come già accade in America Latina, è quello dell’aerotaxi, ma intanto un primo grande passo è già stato compiuto e da questo momento Hong Kong è senz’altro più vicina a Firenze e a Bologna.