United per la Terra

24 aprile 2012 | NEWS, World | Nessun commento

United ha lanciato un nuovo programma di compensazione delle emissioni di carboni per celebrare il giorno della Terra il 22 aprile. Con la nuova iniziativa si permette ai passeggeri di calcolare la propria impronta ecologica e di contribuire a programmi di riduzione del carbonio

giornata della terra 2

23 aprile 2012 – United Co

ntinental Holdings ha recentemente annunciato il suo programma di compensazione delle emissioni di carbonio per celebrare il Giorno della Terra, fornendo ai passeggeri l’opportunità di calcolare e compensare le emissioni di carbonio associate ai loro viaggi aerei e alle loro spedizioni di merce tramite il servizio cargo. Sia United sia Continental proponevano iniziative simili; questo nuovo programma si concentra su progetti di compensazione che vanno oltre il cambiamento climatico e che forniscono benefici sociali ed economici nelle zone collegate da United.

«Mettiamo a disposizione dei passeggeri ogni giorno un servizio efficiente e continuiamo a concentrarci su investimenti su velivoli più moderni e efficienti nei consumi, sul miglioramento dei biocarburanti e sui perfezionamenti in ambito operativo», ha dichiarato Jimmy Samartzis, Managing Director of Global Environmental Affairs and Sustainability di United Airlines. «Il nostro impegno Eco-Skies per l’ambiente guida l’attività, e il nostro rinnovato programma di compensazione delle emissioni di carbonio permette ora ai passeggeri di contribuire ai progetti di riduzione delle emissioni nelle zone che serviamo».

Dopo aver prenotato un volo con United, i passeggeri possono visitare il sito internet dedicato al programma di compensazione delle emissioni di carbonio di United (http://co2offsets.sustainabletravelinternational.org/ua/offsets) per fare una donazione al fine di compensare le emissioni di gas serra connesse al viaggio. Anche se i calcoli sono basati sulle quantità di carbonio emesse globalmente durante le operazioni di volo, il calcolatore assegna soltanto le emissioni associate al viaggio di un singolo passeggero. Attraverso la collaborazione con l’organizzazione no profit Sustainable Travel International (STI), United propone di scegliere tra tre progetti di riduzione delle emissioni di carbonio: conservazione di una foresta vicino a San Francisco, energia eolica in Texas e conservazione della biodiversità in Belize.

Conservazione di una foresta in California: si tratta della Foresta di Garcia River (quasi 10mila ettari), nella regione di Redwood. Questa foresta è stata acquistata dal Conservation Fund, un’organizzazione no profit nazionale che si dedica alla protezione dei paesaggi e dei corsi d’acqua più vitali d’America, ed è stata dichiarata la prima foresta no profit della California.

Energia rinnovabile in Texas: la fattoria Capricorn Ridge Wind si trova nel Texas centro- occidentale e dispone di oltre 400 turbine eoliche capaci di produrre sufficiente elettricità pulita e rinnovabile per soddisfare le esigenze di circa 220mila case ogni anno.

Conservazione di una foresta e della biodiversità in Belize: la riserva ecologica Boden Creek, che secondo gli ambientalisti è una delle foreste tropicali più minacciate dell’America centrale, è composta da circa 5.500 ettari di foresta di latifoglie. La riserva è un cruciale corridoio per la fauna selvatica che connette diversi ecosistemi dell’entroterra con ecosistemi costieri e marini.

Eco-Skies United è impegnata sul fronte ambientale con programma Eco-Skies, creato per avere un impatto positivo sull’ambiente nell’aria e a terra, con partner d’affari e attraverso le comunità. Tra i punti di forza di Eco-Skies: United ha operato il primo volo passeggeri degli Stati Uniti alimentato con biocarburante, un misto di carburante aeronautico rinnovabile derivato dalle alghe e carburante tradizionale, e ha firmato una lettera d’intenti per trattare l’acquisto di quasi 200 milioni di litri di biocarburanti sostenibili. L’investimento della compagnia in aeromobili ed equipaggiamenti moderni ed efficienti ha contribuito ad una diminuzione del 32% del consumo di carburante.

Più di 300 aeromobili United sono dotati di speciali alette che permettono di ridurre del 5% le emissioni e il rumore. Più di 3.600 veicoli utilizzati a terra (circa il 26% del totale) sono elettrici o alimentati da carburanti alternativi.

Nel corso degli ultimi 5 anni, United ha riciclato quasi 23mila tonnellate di lattine, carta e plastica dai rifiuti generati a bordo dei propri voli o presso le proprie strutture a terra. Eco-Squadre, che comprendono rappresentanti di vari reparti, sono presenti in ogni hub e nelle principali strutture per la manutenzione.

Per ulteriori informazioni sull’impegno ambientale di United, consultare www.united.com/eco-skies.

united.com


Lascia un Commento