TRAVEL DESIGNER

Festival du Désert

In Mali con Transafrica dal 5 al 16 gennaio 2012, verso la Woodstock del Sahara: musica, ritmo e balli per tre giorni

Di Valeria Del Vecchio

Le stoffe colorate e leggiadre delle vesti tradizionali contrastano col bianco della terra. Una terra arida e spoglia che vibra sotto i passi energici ed estasiati delle anime danzanti. Danzano e improvvisano balli lasciandosi trasportare e investire dalle musiche popolari che riecheggiano nel deserto. È lo scenario del Festival du Désert che quest’anno si tiene dal 12 al 14 gennaio nel Mali settentrionale, solitamente nell’Essakane, a due ore da Timbuctù. Il raduno, che trae origine da antiche feste Tuareg durante le quali si ballava, si recitavano poesie e si giocava, mantiene le stesse peculiarità di un tempo e rimane un intreccio tra musica e poesia, parole e ritmo, che danno vita a concorsi musicali e rappresentazioni teatrali, oltre a una serie di mostre e convegni che esaltano la ricchezza culturale e territoriale dell’Africa occidentale. Il risultato è un’overdose di sonorità inedite e ritmi frenetici ai quali partecipano artisti nazionali e internazionali e centinaia di persone, anche loro locali e in arrivo da tutto il mondo. Un ambiente naturale senza limiti e confini artificiali dove vige la regola del no doors, no gates, no money. Dove si respirano libertà ed emozioni, surreali vibrazioni e armoniche energie.

Transafrica, costituito da un’équipe mista europea e africana, è un operatore di lunga esperienza nei viaggi in Africa Occidentale, uno dei migliori a detta di tutti i nostri interlocutori del settore e appassionati d’Africa. E come ogni anno propone un itinerario che ha il clou proprio al Festival du Désert. Si parte il 5 gennaio 2012 e per 12 giorni si segue l’itinerario: Bko in-Segou-Djenne-Bandiagora-Douentza-Timbuctù. Da 2.486 € a persona con guida e trasporti (leggi il programma qui).

www.transafrica.biz
transafrica@transafrica.biz