Europe

Londra sotto sopra

Cielo cupo, atmosfere letterarie, prima al buio, sotto il Tamigi, poi con la luce. La City vista dal fotografo Aldo Agnelli

Cielo cupo, atmosfere letterarie, prima al buio, sotto il Tamigi, poi con la luce. La City vista dal fotografo Aldo Agnelli

[slideshow id=12]

Testo e foto di Aldo Agnelli*

L’architettura storica, quella di re e regine, continua a predominare sulla Londra moderna, ma la luce è così decisa anche con il cielo nuvoloso che in certe ore del giorno racconta lo skyline della città con un’enfasi speciale e mixa vecchio e nuovo con impareggiabile armonia. Ho scelto le sponde del Tamigi, dove storia e modernità creano delle contaminazioni di forme di passaggio verso luoghi a volte poco conosciuti. E per passare da una sponda all’altra, oltre ai soliti affascinanti ponti, ho scelto il tunnel pedonale che attraversa il fiume esattamente lungo la linea del meridiano di Greenwich. Un percorso di un centinaio di metri dove l’atmosfera è rarefatta, quasi cupa di luce, un “passaggio” che sembra scritto da Conan Doyle. Quando si risale in superficie nel piccolo parco poco frequentato di Island Gardens, la luce, per un attimo, stravolge il senso del tempo permettendoti di intuire antiche sensazioni.

*Aldo Agnelli fa il fotografo. Ingegnere per formazione, ha lunga esperienza nel teatro e lavora in pubblicità.